Articoli più recenti

Pagine dei Soci

All'interno del sito della SIdM, è stato riservato uno spazio per le pagine dei soci: coloro che lo desiderino, possono richiedere la pubblicazione di una pagina personale con il profilo biografico-scientifico e l'elenco delle pubblicazioni.

Le nuove pagine socio vanno inviate all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e redatte secondo la griglia allegata. Ogni pagina comprende un breve curriculum, indirizzo postale, e/o email e/o telefono, fotografia (se lo si desidera), l’indicazione degli ambiti di ricerca e l’elenco delle pubblicazioni. Le categorie delle pubblicazioni possono ovviamente essere ampliate (per esempio alle edizioni musicali curate, distinte dai volumi curati, e a qualsiasi altro tipo di pubblicazione, purché abbia una valenza scientifica). Chi ha già una pagina di questo genere o un sito personale, può semplicemente indicare il link alla pagina o al sito.

Per l’aggiornamento delle pagine già esistenti, i Soci sono pregati di utilizzare il testo dell'attuale pagina sul sito SIdM, nel quale inseriranno in evidenza (in rosso o altro colore) le modifiche e le integrazioni.

 

Aldo Ferraris

Inserito in Pagine dei Soci

Via Vincenzo Capriolo 11, Alessandria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aldo Ferraris è nato ad Alessandria nel 1969. Diplomato in oboe, ha collaborato con diverse istituzioni musicali quali il Conservatorio di Alessandria, l’Unione Musicale di Torino, l’Orchestra da Camera di Torino e l’Officina Musicale del Piemonte. In seguito si è laureato in Lettere presso l’Università degli Studi di Torino con la tesi La produzione sinfonica di Giuseppe Martucci, relatore Prof. Giorgio Pestelli. Parallelamente all’attività musicale e musicologica, ricopre, dal 1995, il ruolo di critico musicale per il settimanale «La voce alessandrina».

Ambiti di ricerca

Ambito privilegiato di ricerca è l’Ottocento strumentale italiano

Fondazione Ugo e Olga Levi onlus

Inserito in Pagine dei Soci

San Marco 2893 – 30124 Venezia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. 041-786777

Fondazione Ugo e Olga Levi per gli studi musicali
Nata nel 1962 per volontà di Ugo e Olga Levi, la Fondazione è interamente dedicata alla musica in tutti i suoi aspetti dall'antica alla contemporanea, dall'organologia all'etnomusicologia. Ha sede in Palazzo Giustinian Lolin eretto da Baldassarre Longhena sul Canal Grande di Venezia di fronte alle Gallerie dell'Accademia, coltiva e incoraggia esecuzioni e studi, soprattutto musicologici e interdisciplinari grazie a biblioteca specializzata, foresteria per gli studiosi, concerti, mostre, seminari, convegni, borse di studio, corsi, riviste, libri e dischi, con attività in Venezia e nel Veneto, in Italia e all'estero.

Ambiti di ricerca

La Fondazione Levi si occupa di ricerche musicali nell'ambito di fonti venete o riferite alla cultura e alle tradizioni del Veneto, inventariando e schedando fondi musicali con lo scopo di creare una banca dati della musica veneta e organizzando seminari, convegni e concerti rivolti allo studio di specifiche tematiche.

Giacomo Fronzi

Inserito in Pagine dei Soci

via Campi 14, Trepuzzi (Lecce) – tel. 0832.757865; cell. 349.7821045
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nato a Padova l'8 dicembre 1981, ha frequentato il Liceo classico “G. Palmieri” di Lecce, diplomandosi nel 1999, anno in cui si è iscritto al Corso di laurea in Filosofia. Nel luglio del 2003 ha conseguito la laurea, con votazione 110 e lode, con una tesi in Estetica dal titolo Dialettica e musica in Th. W. Adorno. Nel novembre dello stesso anno supera il concorso di ammissione al Dottorato di ricerca in “Etica e antropologia filosofica”, coordinato dal prof. Mario Signore. Consegue il titolo di dottore di ricerca con una tesi dal titolo Tra relazione e relativismo. Aspetti del pensiero del Novecento.
Collabora con la cattedra del prof. Paolo Pellegrino, docente di Estetica ed Etica della comunicazione, per le cui materie è membro della commissione degli esami di profitto, in qualità di Assegnista di ricerca e di Cultore della materia. E' socio della SIE (Società Italiana di Estetica). Collabora con il Seminario di Architettura e Cultura Urbana (SACU), istituito presso l'Università degli studi di Camerino (Macerata). E' componente del comitato tecnico-scientifico della collana «Studi di estetica» (direttore dr.ssa Maristella Trombetta; casa editrice «Sentieri meridiani» di Foggia). Nel 2008 ha concluso un master annuale in Management Editoriale e nel 2009 ha conseguito l'abilitazione all'insegnamento della Storia e della Filosofia nella scuola secondaria superiore.
E' laureando in Musicologia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università “Ca' Foscari” di Venezia. Attualmente è assegnista di ricerca in Estetica, presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali dell'Università del Salento.
Nel 2001 si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce, con il massimo dei voti. Ha partecipato e vinto numerosi concorsi pianistici, continuando gli studi di perfezionamento con il M° Franco Scala, fondatore e direttore dell'Accademia pianistica internazionale “Incontri col Maestro” di Imola. Ha partecipato a masterclasses tenute da Aldo Ciccolini, Franco Medori, Ennio Pastorino, Ann Li Pang, Giovanni Valentini e Sergio Perticaroli, con quest'ultimo presso il “Mozarteum” di Salisburgo. È risultato vincitore di numerosi primi premi in concorsi pianistici nazionali. Attualmente affianca all'attività universitaria quella concertistica, come solista e come maestro collaboratore al pianoforte del Coro polifonico dell'Università del Salento.
Oltre a diversi articoli su riviste di filosofia e diverse recensioni, ha pubblicato di recente un volume dal titolo Etica ed estetica della relazione (Mimesis, Milano 2009, pp. 288). In questo volume, si propone un movimento opposto rispetto alle dinamiche che sembrano contraddistinguere il mondo contemporaneo, orientato verso gli estremi, verso l'assenza di limiti e di vincoli, verso la restaurazione di una ragione assolutistica (scientifica, teorica o politica), verso un orizzonte di auto annientamento. Si è cercato, perciò, di riflettere sulla relazione, intesa come dialogo tra i saperi e come modalità d'esistenza (intersoggettività responsabile), ma anche come apertura all'altro e alla non-identità. Con un approccio ancora di tipo relazionale si è guardato anche all'esperienza estetica, tanto rispetto alla produzione dell'opera d'arte quanto alla sua ricezione.

Ambiti di ricerca

Al momento, i suoi principali interessi di ricerca sono rivolti alle più attuali questioni dell'estetica contemporanea, al rapporto tra estetica analitica e musica (relativamente al quale sta svolgendo una approfondita ricerca, cercando di colmare un vuoto presente nel panorama scientifico italiano, che si è interessato pressoché esclusivamente dell'estetica analitica e del suo lessico, ma non dell'estetica musicale nell'ambito angloamericano) e alla filosofia della musica di Adorno.

Società Italiana di Musicologia

Sede legale: c/o Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Largo Luciano Berio 3 - 00196 Roma
codice fiscale: 80098490370

Recapito postale: Casella Postale 318 Ag. Roma Acilia via Saponara 00125 Roma
cell.: 338 1957796
e-mail: segreteria@sidm.it
posta certificata: sidm@pec.it

altri contatti / mappa del sito / cookie policy