Conservatorio "Niccolò Paganini"
Dono Delius
Paganini Genova Festival
con il patrocinio della Società Italiana di Musicologia


The Instrumental Capriccio from the second half of XVIIth to the end of XIXth Century / Il Capriccio strumentale dalla seconda metà del XVII alla fine del XIX secolo

International Study Day / Giornata internazionale di studi 

Genova, Conservatorio “N. Paganini”

27 ottobre 2018

 

Programma (in pdf)

Resoconto del convegno a cura di Arianna Musso 

G. Ferlendis, Sonata per due flauti e basso - I mov., Allegro Fondo Antico del Conservatorio "N. Paganini", I-Gl M.4.31.30

 

Contributi: WALTER KREYSZIG, DAVIDE MINGOZZI, FRANCESCO PARRINO, LARS MAGNUS HVASS PUJOL, CARLA REBORA

Esecuzioni musicali: Allievi del Conservatorio “N. Paganini” di Genova e del Conservatorio “A. Boito” di Parma.

Comitato Scientifico: Mara Luzzatto, referente per il Conservatorio “N. Paganini”; Luisa Curinga e Mariateresa Dellaborra, referenti per la Società Italiana di Musicologia; Walter Kreyszig, membro onorario.

PROGRAMMA 

Ore 10 – Saluto del Direttore; Saluto del Direttore artistico del “Paganini Genova Festival”

I sessione. Presiede Mara Luzzatto

  • Ore 10.15 – Francesco PARRINOCarla REBORA - Il Capriccio VI di Niccolò Paganini: percorsi analitici attorno al problema performativo.
  • Ore 11 – Davide MINGOZZI  -  Tra Chopin, Thalberg e Liszt. I Capricci per pianoforte di Carlo Andrea Gambini.
  • Ore 11.45 – Walter KREYSZIG  -  Beyond the Versuch einer Anweisung die Flöte traversiere zu spielen of  J. J. Quantz. His Caprices for solo Flute in the Context of His Approach to Pedagogy. Oltre il Trattato di un metodo per imparare a suonare il flauto traversiere di J.J. Quantz. I suoi Capricci per flauto solo nel contesto del suo approccio alla pedagogia.

Buffet 

II sessione. Presiede Luisa Curinga 

  • Ore 14.30 – Lars Magnus Hvass PUJOL   -   I Capricci puerili di Pistocchi (1667): una radiografia seicentesca della didattica dell’improvvisazione. 

 

Ore 16.30 PAGANINI  GENOVA  FESTIVAL – HOMMAGE  À  PAGANINI

CAPRICCI  DI  GIOVENTÙ

Rassegna di Capricci per flauto, violino, pianoforte, traversiere

Introduce Mariateresa Dellaborra 

  • Luca Arrigo, flauto *
  • Jacopo Famà, flauto **
  • Arianna Musso, flauto *
  • Cecilia Oneto, flauto *
  • Erica Parodi, flauto *
  • Federica Romanelli, flauto *
  • Alberto Pavani, pianoforte ***
  • Niccolò Sansalone, pianoforte ***
  • Francesco Croese, violino ****
  • Beatrice Puccini, violino ****
  • Jessica Gabriele, flauto - laureanda al Conservatorio “A. Boito” di Parma, classe di flauto Prof.ssa Anna Mancini
  • Ugo Piovano, traversiere 

Musiche di: A. Stamitz; J. J. Quantz; F. Seydler; Ch. Delusse; D. Mancinelli; F. Ruge; S. Mercadante; Paganini-Callimahos; P. Rode; N. Paganini; Ph. Mendelssohn; Paganini-Liszt; S. Karg-Elert 

*Classe di flauto Prof.ssa Mara Luzzatto

**Classe di flauto Prof.ssa Elena Cecconi

***Classe di pianoforte Prof. Marco Vincenzi

****Classe di violino Prof. Valerio Giannarelli 

L’odierna Giornata Internazionale di studi segna il primo quinquennio dell’attività incentrata sul Dono Delius: durante gli incontri annuali abbiamo invitato a collaborare studenti e docenti di oltre una ventina di altri Conservatori e Istituzioni musicali, e – grazie ai relatori esterni – stiamo sensibilmente allargando le conoscenze relative al repertorio flautistico. E’ proprio attraverso il confronto con altri interpreti e l’approfondimento culturale che si realizza la maturazione di ogni musicista: con questo obiettivo le esecuzioni – parte integrante di ogni Giornata di studi – e i contributi specificamente dedicati al ‘tema’ di volta in volta prescelto rappresentano una concreta offerta sul piano didattico, oltre che un significativo momento di crescita individuale.

Il Concerto in chiusura della Giornata di studi è inserito nell’ambito del 2° Paganini Genova Festival, e – dal momento che la forma del Capriccio vede storicamente coinvolti vari strumenti – oltre ai nostri allievi flautisti partecipano anche allievi delle classi di violino (Prof. Valerio Giannarelli) e pianoforte (Prof. Marco Vincenzi). Nell’ambito della collaborazione con Enti esterni, ospiti di quest’anno sono la classe di flauto della Prof.ssa Anna Mancini del Conservatorio “A. Boito” di Parma, ed il Prof. Ugo Piovano da Torino – esecutore al traversiere. Le musiche comprendono opere di A. Stamitz, J. J. Quantz, F. Ruge, F. Mendelssohn, F. Liszt, N. Paganini ed altri.

Rivissuto oggi attraverso quasi due secoli, il Capriccio strumentale offre spunti di ricerca davvero interessanti, e i relatori ci avvicinano ad Autori anche molto diversi tra loro. Ecco che passiamo dai secenteschi Capricci puerili di Pistocchi (Prof. Lars Magnus Hvass Pujol) ai Capricci di Quantz (Prof. Walter Kreyszig) e Gambini (Prof. Davide Mingozzi) – rispettivamente per flauto e per pianoforte – per arrivare alla disamina del celeberrimo Capriccio VI per violino di Paganini (Prof. Francesco Parrino e Prof.ssa Carla Rebora).

Il nostro Direttore – Prof. Roberto Iovino – termina la prossima settimana il proprio incarico di capo d’istituto: colgo l’occasione per ringraziarlo di vero cuore d’avere sostenuto negli anni la nostra attività. Ringrazio, come sempre, le amiche e colleghe Luisa Curinga e Mariateresa Dellaborra, le quali mi affiancano costantemente nell’organizzazione e nel Comitato Scientifico, cui ora si unisce il Prof. Walter Kreyszig in veste di Componente Onorario. Il pensiero di noi tutti si rivolge naturalmente al nostro carissimo Nikolaus Delius, che per ragioni di salute non può essere oggi con noi.

 

Five years since our first Study Day regarding Dono Delius: thanks to the cooperation with over twenty Conservatories and Associations, we have given the students plenty of opportunities to enlarge their repertoires. We firmly believe that every musician can get advantage from the comparison with other interpreters, and enlarging his cultural knowledge, so the public executions at the end of every Study day, as well as the sessions specifically devoted to various themes, surely represent significant occasions for personal growth.

Today’s Concert at 4.30 pm takes place within the 2nd Paganini Genova Festival, having as a subject the Capriccio. Besides our flutists - as usual - violinists and pianists are involved (Courses respectively of Prof. Valerio Giannarelli and Marco Vincenzi), while this year’s guests come from Conservatorio “A. Boito” (Flute Course Prof. Anna Mancini), and from Turin (Prof. Ugo Piovano, traversiere player). We shall have music from A. Stamitz, J. J. Quantz, F. Ruge, F. Mendelssohn, F. Liszt, N. Paganini and others.

Morning and afternoon conferences, dealing with the topic of Capriccio, will focus on Carlo Andrea Gambini (Piano Capricci, Prof. Davide Mingozzi), Pistocchi (Capricci puerili, Prof. Lars Magnus Hvass Pujol), Quantz (flute Capricci, Prof. Walter Kreyszig), and Paganini (Capriccio n° 6, Prof. Francesco Parrino and Prof. Carla Rebora): about two centuries of music, linked by a fil rouge.

My personal warm thanks to our Director, Prof. Roberto Iovino, ending his management next week: he has sustained our projects throughout these five years, always firmly trusting in me. And I would like to thank my friends and collegues Luisa Curinga and Mariateresa Dellaborra, which I always have on my side in our Scientific Commettee – recently joined by Walter Kreyszig, as Honour Member. Our thoughts go to Nikolaus Delius, unfortunately undergoing health problems, whom we wish all the best.

Iscriviti alla Newsletter




Joomla Extensions powered by Joobi
© 2019 Società Italiana di Musicologia. All Rights Reserved. Template designed by JoomShaper