WEBINAR SIdM GIUGNO 2020

giovedì 4 giugno 2020 - ore 17:00
Francesco Rocco Rossi
Architetture sonore nel Rinascimento: dal misterioso al puro ascolto

È vero – come spesso si dice – che nel XV sec.  la composizione musicale era intrisa di significati nascosti? Ebbene sì. Perlomeno nel primo Quattrocento le composizioni dei grandi maestri franco-fiamminghi celavano architetture sonore a volte complicate che, sebbene molto fascinose, restavano confinate al progetto compositivo. Isoritmia, gematria, acrostici, sezioni auree e altre implicazioni simboliche quasi mai giungevano alle orecchie degli ascoltatori pur mantenendo inalterata la propria funzione di vero e autentico significato dell’opera. Ma qualcosa di nuovo era destinato a giungere dall’Inghilterra lentamente modificando l’approccio compositivo ed estetico-musicale. E fu così che nel secondo Quattrocento ci si avviò verso una sempre maggiore percepibilità e con essa la struttura musicale già plasmata sulla charta iniziò a prender forma sensibile durante l’ascolto. Aprendo così la diversa stagione compositiva del XVI sec.

giovedì 11 giugno 2020 - ore 17:00
Saverio Mercadante, Sinfonia caratteristica napoletana: presentazione dell’edizione critica
collana Concerti e sinfonie (1780-1840) della SIdM

giovedì 18 giugno 2020 - ore 17:00
Marco Mangani
La citazione nell’improvvisazione jazz

Il ricorso a frammenti di musica preesistente è una delle tante tecniche a disposizione del solista di jazz. Per molto tempo questa tecnica ha goduto di cattiva stampa, essendo considerata come un escamotage per cavarsela in situazioni difficili. Oggi però si è dovuto prendere atto che, almeno nel caso di alcuni grandi jazzisti, non è possibile scindere il ricorso alla citazione dal complesso dei percorsi improvvisativi: il caso più noto in tal senso è senza dubbio quello di Charlie Parker. Ma non è il solo; e soprattutto non si deve incorrere nell’altro inveterato pregiudizio, quello che vede sussistere una distinzione tra la citazione raffinata dei “modernisti” e quella dei jazzisti classici, che si risolverebbe in puro intrattenimento. Nel corso della conversazione mostrerò degli esempi molto eloquenti, e al tempo stesso divertenti, del modo in cui,  nei diversi contesti stilistici, i jazzisti hanno fatto ricorso alla citazione.

 

per partecipare: https://zoom.us/j/2365257749
Join Meeting ID ZOOM: 2365257749

 

 

© 2020 Società Italiana di Musicologia. All Rights Reserved. Template designed by JoomShaper