Vuoi ricevere le riviste?

Musica nel Novecento italiano

copertina Musica nel Novecento ItalianoI volumi di studi storici della collana 
sono editi da Ed. Guerini e Associati.
I CDRom/CD Audio della collana sono editi da Società Italiana di Musicologia
e Stradivarius

Direzione: Guido Salvetti
Comitato scientifico: Bruno Canino,
Paolo Emilio Carapezza, Azio Corghi,
Roberto Giuliani, Mario Lavagetto,
Mario Messinis, Joachim Noller,
David Osmond-Smith, John Waterhouse †
Ricerca documentaria e segreteria:
Maria Grazia Sità

Responsabile volumi: Andrea Estero
Responsabile CD-ROM: Guido Salvetti

copertina CD Musica nel Novecento Italiano

"Musica nel Novecento italiano" è un progetto di ricerca della Società italiana di musicologia realizzato con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali. Nel suo ambito vengono pubblicate una collana di 10 volumi e una di cd rom, giunte rispettivamente alla quinta e alla terza uscita.

È uscito il quinto volume della collana di studi storici, Italia 1911. Musica e società alla fine della Belle Époque. Secondo il taglio già adottato nei precedenti volumi Italia 1950 e Italia 2000, il volume approfondisce i diversi aspetti della musica in Italia, questa volta negli anni precedenti il primo conflitto mondiale.

Nel 2013 è uscito il terzo volume della collana Musiche del Novecento italiano, a cura di Guido Salvetti, il dvd-rom Musiche del Novecento italiano. Musiche e immagini dagli anni Dieci, dedicato ad alcuni casi esemplari di rapporto della musica con il cinema e il teatro. Si invitano i soci ad acquistarlo, chiedendolo direttamente alla Segreteria della SIdM Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È iniziata la progettazione del successivo dvd, che riguarderà l'ultimo decennio del Novecento: è stata raggiunta un'intesa con la direzione delle attività culturali di Intesa Sanpaolo, per la registrazione-video delle esecuzioni musicali presso i saloni del palazzo Leoni Montanari di Vicenza. Le registrazioni sono iniziate nel 2010.

Giulia Giovani e Angela Nisi hanno terminato l'aggiornamento della Bibliografia degli studi sul Novecento musicale italiano, creata da Maria Grazia Sità. La bibliografia sarà quanto prima consultabile on-line sulla parte riservata del sito della SIdM.

Sommari dei volumi

  1. Italia millenovecentocinquanta, a cura di G. Salvetti e B.M. Antolini. 1999.
  2. La cultura dei musicisti italiani nel '900, a cura di G. Salvetti e M. Sità. 2004.
  3. La Musica nel cinema e nella televisione, a cura di R. Giuliani. 2011.
  4. Italia duemila, a cura di G. Salvetti e A. Estero. 2011.
  5. Italia 1911. Musica e società alla fine della Belle Époque, a cura di Bianca Maria Antolini. 2014.
  6. La cultura musicale degli italiani, a cura di Andrea Estero. In fase di progettazione.

Sommari dei CD e DVD

  1. Musiche del Novecento italiano, CDRom + CD Audio, Stradivarius.
  2. Musiche del Novecento italiano. Gli anni 1930 - 1940, DVD, Stradivarius STR 33873, a cura di Maria Grazia Sità e Marina Vaccarini. 2010.
  3. Musiche del Novecento italiano. Musiche e immagini dagli anni Dieci, DVD-Rom, SIdM, a cura di Guido Salvetti, 2013. Recensione di Gian Paolo Minardi (Classic Voice, n. 174)
  4. Musiche del Novecento Italiano. Il decennio 1991-2000, DVD. In preparazione.

Italia duemila

Inserito in Musica nel Novecento italiano

a cura di G. Salvetti e A. Estero. Milano, Guerini & Associati, 2011

(Musica nel Novecento italiano, 4)

copertina Italia 2000

Questo volume intende ricostruire un quadro complessivo e il più possibile organico del sistema-musica in Italia all’anno 2000, senza distinzioni di generi e stili. L’anno 2000 fu un anno di bonaccia prima della tempesta scatenata dal crollo delle torri gemelle. Anche per la musica in Italia gli orizzonti apparivano radiosi con le cosiddette ‘riforme’ dei Conservatori, delle Università, dei teatri e degli enti sinfonici. Il mercato dei CD anche in Italia era ai vertici storici; le edicole rigurgitavano di pubblicazioni di argomento musicale, su carta o digitali. Il decennio successivo si è incaricato di far cadere la troppo facile illusione che legislatori e amministratori pasticcioni sarebbero stati in grado di migliorare le disastrate strutture della formazione (dei musicisti e del pubblico), del dibattito culturale e del mercato musicale.

Eppure questo libro mostra quanto sia vivace il mondo musicale italiano, là dove trovino spazio il volontariato, l’improvvisazione, la disponibilità a intraprendere e a mantenersi aggiornati con tutto quello che si sta muovendo nel mondo ‘reale’ e nel mondo di internet. Questa vivacità è destinata a ripiegare sotto il peso della mancanza delle risorse, della precarietà del lavoro, della scarsa considerazione sociale? oppure, in un futuro quale che sia, potrà trovare sostegno e riconoscimento? L’esistenza stessa di questa collana vuol porsi, positivamente, all'interno della seconda opzione.

Sommario

Premessa di Andrea Estero e Guido Salvetti, pp. 9-12

LE STRUTTURE

Gianni Sibilla, L’industria della musica (2000-2008): produzione, promozione e distribuzione della musica nell’era (quasi) post-fonografica, pp. 15-46

Daniela Cardini, Musica, media e new media in Italia all’inizio del nuovo millennio. Analisi empirica di una relazione complessa, pp. 47-78

Marcello Ruggieri, Il sistema produttivo pubblico: la legislazione e le risorse, pp. 79-110

Simone Ciolfi, Le istituzioni e le stagioni. Note sulle programmazioni musicali, pp. 111-172

LE DIMENSIONI CREATIVE

Alessandro Mastropietro, La nuova musica italiana al volgere del millennio. Estetiche, poetiche, ritratti e la questione del rapporto con l’istituzionalità, pp. 175-214

Lelio Camilleri, Musica, creazione e tecnologia nel nuovo millennio, pp. 215-224

Marcello Piras, Il jazz in Italia: uno sconosciuto ormai familiare, pp. 225-240

Lucio Spaziante, Il pop italiano nel Duemila: elettronica e hip-hop, neo-melodismo e televisione, pp. 241-254

IL SAPERE MUSICALE

Guido Salvetti, Le professioni musicali e la generazione tradita, pp. 257-302

Bianca Maria Antolini, Una mappa della ricerca musicologica in Italia, pp. 303-326

Carmela Bongiovanni, Biblioteche musicali italiane, pp. 327-352

Andrea Estero, Mauro Balestrazzi, L’informazione musicale nella carta stampata: occasioni, spazi, tipologia d’intervento, pp. 353-392

Profilo degli autori, pp. 393-396

Indice dei nomi, pp. 397-409

Italia 1911. Musica e società alla fine della Belle Époque

Inserito in Musica nel Novecento italiano

a cura di Bianca Maria Antolini. Milano, Guerini & Associati, 2014

(Musica nel Novecento italiano, 5)

copertina Italia 1911

La scelta della data 1911 per questo «scavo sincronico» nella musica italiana ha diverse motivazioni: in primo luogo, il 1911 ha un significato particolare per l’Italia poiché segna il cinquantenario dell’unificazione, e intorno a questa celebrazione si sono distesi alcuni eventi rilevanti anche per la storia musicale; in secondo luogo, il 1911 è stato assunto come perno per lo studio degli anni immediatamente precedenti la prima guerra mondiale, anni che per moltissimi aspetti si possono considerare come la fine del «lungo Ottocento», la conclusione della Belle Époque.

Nei quindici saggi qui contenuti, l’arco cronologico è stato variamente declinato: se per l’attività concertistica la documentazione riguarda in modo approfondito il solo 1911, gli altri saggi hanno trattato un più ampio segmento temporale, in genere prendendo in esame il decennio 1906-1915. Accanto ai saggi dedicati alle strutture e istituzioni musicali, alla creazione musicale nei diversi generi, al dibattito giornalistico e musicologico, alcuni contributi affrontano un genere musicale nel proprio contesto (la canzone napoletana, la musica sacra), altri infine propongono casi specifici: l’esposizione a Roma e Torino per il «giubileo della patria» nel 1911; un salotto romano fra fine Ottocento e primo Novecento; un progetto cinematografico del 1911; due esempi di ricerca teorica fra 1911 e 1914.

Un vasto sguardo d’insieme che testimonia come la molteplicità delle occasioni musicali, la varietà delle scelte compositive e la ricchezza del dibattito sulla musica caratterizzino quest’era piena di contraddizioni e, forse per ciò stesso, feconda. 

Sommario

Introduzione, di Bianca Maria Antolini, p. 9

Bianca Maria Antolini, La musica alle Esposizioni internazionali di Roma e Torino nel 1911, p. 13

Chiara Pelliccia – Bianca Maria Antolini, Il sistema produttivo del teatro musicale, p. 27

Cristina Cimagalli, Un anno di concerti sulla stampa periodica, p. 67

Gianfranco Plenizio, Napoli 1911. Consumo musicale e musica di consumo, p. 107

Chiara Pelliccia, Luigi Primoli e la musica in salotto a Roma tra Otto e Novecento, p. 121

Marco Targa, Cinema delle origini e propaganda nazionale: la musica per il film Il Risorgimento italiano (1911), p. 133

Beatrice Birardi, I primi anni della rivoluzione fonografica in Italia, p. 145

Marina Vaccarini, «Sarà poi codesto un tipo unico di Conservatorio?», p. 173

Maria Grazia Sità, L'istruzione musicale nella scuola italiana negli anni Dieci del Novecento, p. 197

Nicola Tangari, La musica sacra tra riforma e isolamento, p. 211

Guido Salvetti, I musicisti italiani di fronte all’Europa (1908-1915), p. 223

Cesare Orselli, Lirica da camera italiana nella tarda Belle Époque, p. 269

Marco Capra, Temi e problemi nel dibattito sulla musica, p. 283

Giorgio Sanguinetti, Due momenti della ricerca teorica in Italia intorno al 1911: Alaleona e Bastianelli, p. 295

Mauro Fosco Bertola, La musicologia italiana attorno al 1911: il dilemma della tradizione e la Germania come grandezza negativa, p. 301

Profili degli autori, p. 315

Indice dei nomi, p. 319

Musiche del Novecento italiano

Inserito in Musica nel Novecento italiano

edito da Società Italiana di Musicologia e Stradivarius

(Musiche del Novecento italiano, 1)

copertina CD Musiche del Novecento italiano

La collana di musiche in cd-rom
L'idea di sfruttare le potenzialità del cd-rom sia per la quantità di informazioni che esso può contenere, sia per la possibilità di unire testi, suoni e immagini, ha fatto parte fin dall'inizio dell'impostazione del progetto “Musica nel 900 italiano”, tanto che al II convegno annuale della SIdM se ne discusse ampiamente in una tavola rotonda dedicata alla Sonatina di Casella. Il progetto di una serie di cd-rom contenenti partiture, registrazioni sonore, analisi musicali a vari livelli di formalizzazione, testi storico-critici si è concretizzato nel 2003, grazie soprattutto alla collaborazione del gruppo di lavoro del Corso di Musicologia del Conservatorio di Milano: si è deciso però, in prima istanza, di offrire una sorta di specimen, che costituisse un esempio delle potenzialità del cd-rom come strumento di studio e di lavoro, senza porsi il problema di una 'rappresentatività' della scelta di brani operata. Dal 2004 si prevede invece di avviare una vera e propria collana di cd-rom dedicati alle musiche dei vari decenni del 900. Nella preparazione dei testi storico-critici e delle analisi musicali – pur nella varietà degli approcci utilizzati – si è puntato a contenuti che possano contribuire a un accrescimento delle conoscenze musicologiche.

Musiche del Novecento italiano
Il cd-rom «Musiche del Novecento Italiano» contiene, di otto composizioni, il testo musicale, la registrazione audio collegata alla partitura, una o più analisi musicali, testi storico-critici, biografie dei compositori. Le composizioni sono le seguenti: Sonatina di Alfredo Casella, Crepuscolo, dalla raccolta Deità silvane, di Ottorino Respighi, Toccata di Goffredo Petrassi, Concerto dell'albatro di Giorgio Federico Ghedini (III e V movimento), Goethe-Lieder di Luigi Dallapiccola, Sequenza I per flauto di Luciano Berio, Tropi di Niccolò Castiglioni, Clair (n. 1) di Franco Donatoni. Le registrazioni di sette degli otto brani (escluso il Concerto dell'albatro), disponibili per il solo ascolto anche nel cd-audio che accompagna il cd-rom, sono state realizzate da giovani interpreti formatisi nel Conservatorio di Milano. Il Concerto dell'albatro è inserito solo nel cd-rom, in una registrazione storica con Guido Cantelli alla testa della NBC Symphony Orchestra.
Il cd-rom è diviso pertanto in cinque sezioni: Biografie, Note storico-critiche, Partiture, Analisi musicali, Ascolto con partiture.
Le Biografie contengono brevi cenni biografici sugli otto compositori rappresentati nel cd-rom.
Le Note storico-critiche si propongono di inserire l'opera nel contesto storico e musicale in cui essa venne composta: contengono quindi informazioni relative alla genesi dell'opera e alle prime esecuzioni; recensioni, scritti critici, confronti stilistici con brani del medesimo e di altri autori, bibliografia, discografia. Per le opere vocali, viene riprodotto integralmente il testo poetico, ove necessario con la traduzione italiana. Si potrà così verificare, per esempio, il 'successo di scandalo' che la Sonatina di Casella ottenne alle sue prime esecuzioni; oppure approfondire la 'vita nuova' della musica vocale cameristica che caratterizza i primi decenni del 900 italiano, esaminando la ricezione critica del genere 'lirica da camera' sulle riviste dell'epoca; conoscere il ruolo svolto nella promozione della musica nuova dalle Rassegne sindacali del periodo fascista, dai festival italiani e stranieri e dalle radio nel secondo dopoguerra; leggere le opinioni dei compositori sulle proprie opere, e le recensioni che critici di varia tendenza ne scrissero; e molto altro.
La sezione Partiture comprende i testi musicali integrali delle otto composizioni, riprodotti, su licenza degli editori Ricordi e Suvini Zerboni, dalle prime edizioni.
La sezione Analisi contiene uno o più testi analitici per ciascun brano, corredati di grafici ed esempi musicali. Le analisi sono condotte secondo approcci diversificati: alcune più legate a una metodologia di tipo descrittivo, altre rivolte ad aspetti singoli della partitura, altre ancora condotte tenendo conto del contesto teorico a cui l'autore faceva riferimento.
La sezione Ascolto con partiture, infine, permette di ascoltare gli otto brani e contemporaneamente seguire lo scorrimento della partitura.

Ideazione e coordinamento generale
Bianca Maria Antolini, Alessandro Melchiorre, Maria Grazia Sità, Alessandro Solbiati

Autori dei testi
Alfonso Alberti, Bianca Maria Antolini, Carlo Benzi, Angelica Buompastore, Paola Carlomagno, Silvia Faregna, Michelangelo Gabbrielli, Alessandro Melchiorre, Susanna Pasticci, Marino Pessina, Egidio Pozzi, Elena Previdi, Marco Renoldi, Guido Salvetti, Giorgio Sanguinetti, Maria Grazia Sità, Alessandro Solbiati, Claudio Toscani, Marina Vaccarani Gallarani

Redazione
Bianca Maria Antolini

Art Direction e Grafica
Mauricio Vázquez

Programmazione
Mauricio Vázquez

Brani audio
Danio Catanuto (registrazione ed editing audio di tutti i brani tranne Concerto dell'albatro e Tropi, presso la sala Verdi del Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano)
Mauricio Vázquez (editing audio CD-Rom e masterizzazione)
Registrazione di Tropi tratta, per gentile concessione, dal CD "Quilisma" , CIRCUS Prod. - 575153 - www.circus.at

SOMMARIO DEL CD-ROM:

Il cd-rom è diviso in cinque sezioni: Biografie, Note storico-critiche, Partiture, Analisi musicali, Ascolto con partiture.

Le Biografie contengono cenni biografici sugli otto compositori: Casella, Respighi, Petrassi, Ghedini, Dallapiccola, Berio, Castiglioni, Donatoni.

Le Note storico-critiche contengono testi relativi alla genesi e prime esecuzioni; recensioni, scritti critici, confronti stilistici relativi ai singoli brani contenuti nel cd, con approfondimenti in ipertesto.

  1. “Sonatina” per pianoforte di Alfredo Casella (1916), di M.G. Sità: a. La genesi dell'opera, b. Il primo ciclo di concerti della Società Nazionale di Musica (febbraio-aprile 1917) e le esecuzioni della “Sonatina”, c. Recensioni (1917), d. Testimonianze e scritti critici su “Sonatina”, 1917-1943 (di Debussy, Gatti, Cortese, Casella, Rossi Doria), e. Confronti stilistici, f. Bibliografia;
  2. Intorno a “Deità silvane” di Ottorino Respighi (1917): a. La lirica vocale da camera nei primi due decenni del Novecento: la ricezione sulle riviste musicali italiane, di S. Faregna; b. La lirica da camera nel decennio 1920-1930 sulle pagine della rivista «Il Pianoforte», di P. Carlomagno; c. “Deità silvane”: genesi e prime esecuzioni, di S. Faregna; d. I poeti delle liriche da camera di O. Respighi, di P. Carlomagno; e. Antonio Rubino, di B.M. Antolini; f. “Deità silvane”: i testi poetici;
  3. La “Toccata” per pianoforte di Goffredo Petrassi (1933): a. La “Toccata” per pianoforte e gli esordi compositivi di Goffredo Petrassi, di A. Buompastore; b. Musiche di Goffredo Petrassi (1934), di M. Labroca;
  4. Il “Concerto dell'albatro” di Giorgio Federico Ghedini (1945), di M. Vaccarini-Gallarani: a. La genesi dell'opera, b. Prime esecuzioni e programmi, c. Recensioni, d. Scritti e testimonianze (di Petrassi, Ghedini, Vlad); e. Discografia;
  5. “Goethe-Lieder” di Luigi Dallapiccola (1953), di M. Gabbrielli: a. Origine dei Lieder e prime esecuzioni; b. Testi poetici e struttura generale della raccolta;
  6. Sequenza I per flauto (1958), di C. Benzi;
  7. “Tropi” di Niccolò Castiglioni (1959), di A. Alberti: a. L'affermazione europea di Castiglioni, b. Genesi di “Tropi”, c. Le esecuzioni ai festival e alle radio tedesche;
  8. “Clair” di Franco Donatoni (1980), di M. Pessina: Origine e fortuna critica.

La sezione Partiture comprende i testi musicali integrali delle otto composizioni, riprodotte, su licenza degli editori Ricordi e Suvini Zerboni, dalle prime edizioni.

La sezione Analisi contiene uno o più testi analitici per ciascun brano. Le analisi sono condotte secondo approcci diversificati.

  1. Sonatina di Alfredo Casella:
    • G. Sanguinetti, La partizione octatonica come principio formale nel I movimento
    • C. Toscani, L'assetto formale del I movimento
    • M. Renoldi, Analisi lineare del Minuetto
    • E. Pozzi, Procedimenti cadenzali atonali e politonali
    • S. Pasticci, La maschera della chinoiserie nel terzo movimento
    • G. Salvetti, Osservazioni su alcune tecniche compositive
  2. Crepuscolo di Respighi: E. Previdi, Ottorino Respighi: Crepuscolo
    • Struttura e caratteristiche del testo poetico
    • Il compositore di fronte al testo poetico
    • Il progetto armonico di Crepuscolo
    • Il ruolo delle note estranee
    • Note-perno fra intervalli e moduli lineari
  3. Toccata di Petrassi: Alfonso Alberti, La Toccata di Goffredo Petrassi: una proposta analitica
    1. Premessa
    2. Sguardo d'insieme
    3. Armonia
    4. Contrappunto
    5. Relazioni motiviche
    6. Funzioni intratematiche ed elaborazione del tema
  4. Concerto dell'albatro di Ghedini: M. Vaccarini-Gallarani, Giorgio Federico Ghedini: Concerto dell'albatro
    1. Tratti stilistici generali
    2. III movimento: Andante sostenuto
    3. V movimento: Andante
  5. Goethe-Lieder di Dallapiccola: M. Gabbrielli, Simbolismo e ricerca ritmica quali principali elementi della forma nei Goethe-Lieder di Luigi Dallapiccola
    1. Lied primo
    2. Lied secondo
    3. Lied terzo
    4. Lied quarto
    5. Lied quinto
    6. Lied sesto
    7. Lied settimo
  6. Sequenza di Berio: A. Melchiorre, La Sequenza per flauto di Luciano Berio
    • Il contesto, gli altri; Darmstadt 1958
    • Abbandono del serialismo
    • L'alea, l'indeterminazione, il caso
    • Berio sulle Sequenze
    • La notazione delle durate
    • Analisi
  7. Tropi di Castiglioni: A. Solbiati, Tropi di Niccolò Castiglioni
  8. Clair di Donatoni: M. Pessina, Clair di Franco Donatoni. Una lettura possibile

La sezione Ascolto con partiture permette di ascoltare gli otto brani e contemporaneamente seguire lo scorrimento della partitura.

SOMMARIO DEL CD-AUDIO:

Alfredo Casella
Sonatina per pianoforte
1) I. Allegro con spirito [3'48'']
2) II. Minuetto [3'27'']
3) III. Finale [6'02'']

Alberto Carnevale Ricci, pianoforte

Ottorino Respighi
4) Crepuscolo [4'06'']
per voce e pianoforte

Monica Bozzo, soprano
Katya Genghini, pianoforte

Goffredo Petrassi
5) Toccata [8'43'']
per pianoforte

Alfonso Alberti, pianoforte

Luigi Dallapiccola
Goethe-Lieder
per mezzosoprano e tre clarinetti
6) N°1 [1'52'']
7) N°2 [1'07'']
8) N°3 [0'32'']
9) N°4 [0'44'']
10) N°5 [1'12'']
11) N°6 [0'53'']
12) N°7 [1'25'']

Katarina Nikolic, voce (N°1, 3)
Monika Lukacs, voce (N°2, 4, 5)
Rachel O'Brien, voce (N°6, 7)
Francesco Defronzo, clarinetto piccolo in Mi bemolle
Alessandro Eusebio, clarinetto in Si bemolle
Grazia Mari, clarinetto basso

Luciano Berio
13) Sequenza I [6'38'']
per flauto solo

Sonia Formenti, flauto

Niccolò Castiglioni
14) Tropi [9'06'']
per complesso da camera

Ensemble "Risognanze"
Tito Ceccherini, direttore

Franco Donatoni
Clair
per clarinetto solo
15) N°1 [4'49'']

Paolo Casiraghi, clarinetto

Società Italiana di Musicologia

Sede legale: c/o Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Largo Luciano Berio 3 - 00196 Roma
codice fiscale: 80098490370

Recapito postale: Casella Postale 318 Ag. Roma Acilia via Saponara 00125 Roma
cell.: 338 1957796
e-mail: segreteria@sidm.it
posta certificata: sidm@pec.it

altri contatti / mappa del sito / cookie policy